Amico vigile, consegnata la “patente” a 57 bambini della scuola dell’Infanzia

CAVOUR. I piccoli alunni della scuola materna di Cavour hanno conseguito la “mini-patente di bravo utente della strada”.

Semaforo, rotonda, stop, attraversamento pedoni, senso unico. C’era davvero tutto nel percorso allestito lunedì scorso 13 maggio, dai vigili della polizia locale e dagli operai comunali in via Goytre. Un percorso che i bambini di 5 anni della scuola materna di Cavour hanno dovuto affrontare in bicicletta, casco in testa, sotto lo sguardo attento dei “civich” cavouresi.

Si è trattato dell’evento conclusivo di un progetto di educazione stradale che amministrazione comunale e polizia locale, assieme alle insegnanti, hanno portato all’interno della scuola dell’infanzia di Cavour. Prima una serie di lezioni teoriche, tenute dai vigili stessi, poi la prova pratica finale, per verificare che siano state assimilate le regole di “bravo utente della strada”.

La “prova su strada” dei bambini

A tutti i 57 bambini, a fine giornata, è stata consegnata dal vicesindaco Donatella Scalerandi e dall’assessore Daniele Salvai, e dai vigili Anselmo Buttigliero e Davide Verra, la mini-patente, con tanto di fotografia e timbro del Comune, che certifica il superamento della prova.

«Le buone regole – dicono Scalerandi e Salvai – si imparano fin da piccoli. Comportarsi correttamente sulla strada, come pedoni o ciclisti, è importante per la sicurezza. È  stato davvero entusiasmante osservare l’impegno e la grinta che i piccoli ciclisti hanno messo in campo per apprendere ogni tipo di nozione e di nuova regola che i vigili insegnavano  loro».